Santena, Massimiliano Miano motiva l’astensione sul bilancio di previsione 2010

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. chiara ha detto:

    Dato che: “Non aveva molto senso ripassare nuovamente nelle fila della minoranza. Non si può passare dalla minoranza alla maggioranza e poi, dopo poche settimane, ripassare dalla maggioranza alla minoranza» il signor Miano sarebbe così cortese da spiegare ai santenesi come mai però aveva senso passare dalla minoranza alla maggioranza?

  2. Antonio Cimino ha detto:

    Vorrei ricordare a Miano, il significato della parola fedele. Fedele è colui che è costante nell’affetto, nell’amore, chi mantiene le promesse, chi corrisponde alla fiducia di cui è fatto segno. Bene, consigliere Miano, la fedeltà non è una sua virtù, come può pretendarla dagli altri? Antonio Cimino