Santena, presentazione volume “Libero, l’imprenditore che non si piegò al pizzo”

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. tarsan ha detto:

    “C’è un paese dove viviamo tranquilli, dove ci conosciamo tutti e di queste cose qua, almeno io personalmente, non mi occupo perchè non mi tocca più di tanto”.
    Ho in sottofondo l’audio del servizio di rainews 24, pubblicato sul blog il 17 giugno, e al mio concittadino vorrei solo dire che di queste cose voglio occuparmene, non voglio vivere a 2 passi da Torino in un paese dove trionfa l’omertà.
    Spero che nella serata di mercoledì siano state invitate le figlie di Mannarino e mi auguro che Libera ci possa liberare di tutte le ipocrisie che si sentono in giro.
    Spero anche che avremo la possibilità di rivedere qualche pezzo del filmato, dove qualcuno propone di condannare sia l’usuraio che l’usurato (sigh!).
    Mi auguro che chi si occupa di usura sappia darci indicazioni precise e concrete su cosa possiamo fare per vivere tranquilli, dove ci conosciamo tutti e tutti siamo sicuri che non ci sia usura e non ci sia il sospetto dell’usura.
    Sandro Tarulli