Santena, Pro Loco, il presidente e tutto il direttivo si sono dimessi

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. salangel ha detto:

    Prendo atto, a malincuore, delle dimissioni di Fabio e del Direttivo PRO LOCO, Amici verso i quali va tutta la mia ammirazione per l’impegno profuso. Mi preme pero’ soffermarmi su alcune dichiarazioni che ho letto: non capisco bene cosa si intenda per “supporto a tutte le altre associazioni cittadine” in quanto mi pare del tutto evidente la presenza della PRO LOCO a supporto delle manifestazioni ogni qualvolta sia stato richiesto. Per quanto concerne invece il valicare le mura cittadine, mi pare davvero strano che qualche socio fondatore di questa PRO LOCO NON RICORDI le presenze al Salone del gusto, a Plombiere, a Torre Pellice, a Cavour (e qui la PRO LOCO ebbe un ruolo importante riguardo il patto d’amicizia sottoscritto), Bubbio, Buttigliera Alta, Cervere, Chieri, Monastero Vasco ecc. promuovendo le eccellenze di Santena e Cavour, facendo veramente sempre tanta fatica nel coinvolgere i produttori, che molte volte hanno disertato (ad eccezione di pochi) gli inviti a loro rivolti. Incrementare il numero dei componenti del Direttivo, rivolgendo ripetuti inviti alla partecipazione soprattutto verso i giovani, è sempre stato un obbiettivo che la PRO LOCO si è posta.
    Certamente le riunioni tenute in una sede dichiarata inagibile, un magazzino a dir poco inadeguato, richieste più volte sottoposte e mai soddisfatte, forse sono anch’esse causa di abbandono dall’associazione da parte di alcuni volontari. Non penso siano state presentate richieste e proposte così impossibili da realizzare e, personalmente, mi auguro che questa Amministrazione possa” illuminarsi” venendo incontro alle richieste presentate, vagliando anche le soluzioni proposte al fine di alleggerire ed agevolare il lavoro dei volontari, assicurando loro una sede idonea.
    Angelo Salerno